Ricettività alberghiera e grandi eventi sportivi: il caso Firenze Marathon

A pochi giorni dell’edizione 35 della Firenze Marathon, abbiamo intervistato il direttore tecnico Fulvio Massini per approfondire il funzionamento organizzativo dell’evento dal punto di vista della ricettività alberghiera.

La Firenze Marathon 2018

Oltre 10.000 atleti sono pronti a partecipare alla corsa di 42 km e 195 metri, che il 25 novembre parte da piazza Duomo alle 8.30, per snodarsi in alcuni dei luoghi più affascinanti di Firenze.

Firenze Marathon 2018 - Accoglienza Hotel

Un carrellata di eventi collaterali è in arrivo, pensata per animare ancora di più la città.
Si parte con il Marathon Expo alla Stazione Leopolda, una fiera del fitness con eventi e incontri su benessere e running. Venerdì 23 e sabato 24 novembre, dalle 9.30 alle 20.00; ingresso libero.
Sabato 24 mattina al via la Staffetta 3×7 km con percorso nel parco delle Cascine. Il pomeriggio alle 15.30 parte invece la Ginky Family Run, un itinerario di 3 km pensato per le famiglie con bambini.
Quest’anno anche un po’ d’arte: la medaglia per chi taglia il traguardo porta la firma di Clet, artista famoso per la sua street art sulla segnaletica stradale.

La macchina organizzativa della Firenze Marathon

La Firenze Marathon ha raggiunto un livello organizzativo eccellente e l’intera città è coinvolta, dalle istituzioni alle attività turistico-ricettive.

Firenze Marathon 2018 FH55 Grand Hotel Mediterraneo
Fulvio Massini – Direttore tecnico

La nostra macchina organizzativa non si ferma mai – sostiene Fulvio Massini. Tra i nostri obiettivi c’è quello di proporre sempre qualcosa di nuovo. Quest’anno abbiamo ideato il contest musicale Huawei Clap che coinvolge varie band che suoneranno lungo il percorso della maratona. Le cinque migliori, votate tramite i canali social, saranno premiate con una serata-concerto all’ObiHall”.

 

Per gestire l’accoglienza di un evento che richiama in pochi giorni più di 10.000 persone, è necessario stringere partnership di fiducia con le strutture ricettive fiorentine.
Da più di 20 anni– rivela Massini – abbiamo scelto FH55 Grand Hotel Mediterraneo come quartiere generale dei pernottamenti della Firenze Marathon, dove soggiornano anche i Top Runner”.
Tra i Top Runner che parteciperanno alla 35esima edizione della maratona, Lonah Chemtai Salpeter, 29 anni, campionessa europea sui 10 mila metri su pista a Berlino lo scorso agosto col tempo di 31’43”29. E ancora la croata Nikolina Sustic, quattro volte consecutiva vincitrice della 100 km del passatore, con record della manifestazione nel 2017 e campionessa mondiale in carica della 100 km corsa l’8 settembre in Croazia.

Firenze Marathon 2018 - soggiorno in Hotel
Tra i maschietti, il keniano Gilbert Kipruto Kirwa, che lo scorso anno chiuse al terzo posto in 2 ore 16’18” e i due etiopi Dejene Debela, reduce dalle vittorie nelle maratone cinesi di Xiamen e di Pechino, e Bonsa Diba Direba che vanta 2 ore 10’16” lo scorso anno a Madrid e quest’anno ha corso in 2:13’42” a Hong Kong dove è arrivato secondo.
Quali sono le caratteristiche dell’hotel che contribuiscono a fornire un servizio di buon livello per l’evento?
“In primis la posizione della location vicina alle zone della corsa, poi le caratteristiche strutturali dell’albergo, che ha un’ampia hall e tante camere di tipologia diversa, dalle classic alle suite panoramiche del 6° piano”.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo Firenze
Golden Suite Top Floor – FH55 Grand Hotel Mediterraneo

L’aspetto che fa davvero la differenza è la flessibilità della struttura e dello staff. Per un evento come la Firenze Marathon è fondamentale avere la possibilità di cambiare stanza all’ultimo momento. Anche l’elasticità negli orari è importante per un atleta che deve fare colazione molto presto la mattina. In questi anni ho instaurato un rapporto di fiducia con il personale che si è sempre mostrato disponibile nell’accogliere tutte le nostre richieste”.
Vediamo nel dettaglio i servizi alberghieri di cui la Firenze Marathon ha bisogno.
FH55 Grand Hotel Mediterraneo per questa edizione ospita circa 50 Top Runner e garantisce loro un pacchetto di servizi ad hoc: un hospitality desk dedicato per tutta la durata del soggiorno e l’assegnazione delle migliori camere. Inoltre, per assicurare il giusto livello di privacy, gli atleti hanno a disposizione un ristorante ad uso esclusivo con un menù su misura.
Tutti gli altri runner, il giorno della gara, hanno la possibilità di fare la colazione alle ore 5.30 e il check-out posticipato alle ore 16.30.
Pronto anche tu per vivere l’emozione della Firenze Marathon? Ci vediamo domenica 25 novembre!

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

Leave A Reply