Show cooking a Firenze: quando il cibo dà valore al tuo evento

Che lo si chiami show cooking o cooking show, questo format ormai sulla cresta dell’onda di molti programmi televisivi, da qualche anno è stato adottato anche dalla Meeting Industry per rendere più coinvolgenti eventi aziendali e congressi medico scientifici.

Vuoi dare un po’ di brio alla proposta enogastronomica congressuale di un’associazione scientifica? Il tuo cliente ha bisogno di un evento su misura per presentare un elettrodomestico da cucina?

Quello che ti ci vuole è uno show cooking!

Cos’è lo show cooking

Lo show cooking è uno spettacolo dove uno chef, munito di microfono ad archetto, cucina dal vivo  e spiega, passo per passo, le ricette al pubblico. Il set è rappresentato da una sala ristorazione o una sala meeting appositamente allestita con piastre ad induzione e dotata di schermo collegato ad una telecamera.

Show cooking a Firenze per eventi aziendali

In che modo lo show cooking dà valore all’evento del tuo cliente?

Scegliere di organizzare uno show cooking a Firenze al posto di una delle classiche cene congressuali o aziendali ha i suoi vantaggi. Vediamoli insieme:

  • Interazione e coinvolgimento. Più gli ospiti del tuo cliente saranno appagati, più l’evento sarà riuscito. Un po’ di intrattenimento è quello che ci vuole per farli rilassare e divertire.
  • Parte formativa. Oltre ad essere un momento di svago, lo show cooking è anche un’occasione formativa-informativa e permette al pubblico di conoscere storie sull’origine e trasformazione dei prodotti.
  • Leva di marketing per prodotti enogastronomici ed elettrodomestici. Lo show cooking si presta molto bene per il lancio di nuovi prodotti da cucina, sui quali ideare dei menù in grado di valorizzarne le caratteristiche.

Luca Leonardi, manager F&B del gruppo FH Hotels e Centro Congressi Il Globo, sostiene: “Abbiamo realizzato diversi show cooking al posto delle classiche cene dei congressi scientifici. L’evento è sempre apprezzato, perché predispone gli ospiti alla convivialità dopo le intense sessioni di lavoro. Il nostro chef Andrea Ragoni, è un tecnico della cottura ed è molto bravo a coinvolgere il pubblico svelando i trucchi del mestiere. Non sono mancati anche eventi enogastronomici per promuovere prodotti e attrezzature professionali da cucina.”

Show cooking a Firenze in hotel con Luca Leonardi
Ph Lido Vannucchi

I 4 step per organizzare uno show cooking a Firenze

Adesso entra nel vivo dell’organizzazione.

  1. Definisci gli obiettivi. Vuoi organizzare un cooking show come parte di intrattenimento di un evento centrato su altre priorità o vuoi puntare su questo format come “piatto forte” dell’evento, sul quale costruire tutto il focus e la comunicazione? Da questo dipendono tutte le scelte successive.
  2. Trova la location. Cucinare dal vivo richiede alcune caratteristiche che non tutte le location possiedono: uno spazio grande e funzionale che rispetti i parametri di sicurezza. FH Grand Hotel Mediterraneo – Centro Congressi Il Globo offre una grande flessibilità in questo senso: la possibilità di organizzare lo show cooking in una delle tre sale ristorazione, oppure in una delle 15 sale meeting, appositamente allestite per l’occasione.

Show cooking a Firenze con ampi spazi ristorazione

Luca Leonardi continua: “La presenza delle sale ristorazione è un vantaggio importante. Mentre lo chef è impegnato nella performance dal vivo, lo staff di cucina simultaneamente si occupa di preparare gli stessi piatti per il numero di persone presenti in sala e poi li serve nel momento esatto in cui lo chef termina la dimostrazione della ricetta.”

  1. Numero dei partecipanti. Questo punto è collegato alla scelta della location giusta. Se i tuoi ospiti sono tanti, la sede dello show cooking deve essere adeguata per permettere a tutti di gustarsi lo spettacolo. FH Grand Hotel Mediterraneo può ospitare show cooking a Firenze fino a 45-50 persone.
  2. Scaletta. Una sessione di show cooking può durare dai 60 ai 120 minuti. Definisci la scaletta dell’evento in modo da raggiungere i tuoi obiettivi e allo stesso tempo creare un coinvolgimento della platea. Lo chef ti supporterà nel trovare un registro adatto al pubblico e nel creare la giusta alternanza tra spiegazioni, messaggi promozionali, spettacolarità e degustazioni.
  3. Identifica un menù tematico. Se scegli un tema specifico, la narrazione che accompagna la preparazione delle ricette sarà più interessante e appassionante. Puoi pensare di legare il tema al territorio, alla stagionalità dei prodotti o ad aneddoti storici.

Qualche idea per organizzare uno show cooking a Firenze

In genere il menù di uno show cooking è composto da 2 portate e dolce, con relativo abbinamento di vini.

Il nostro chef Andrea Ragoni propone due esempi di menù legati al territorio toscano con un pizzico di contaminazione, che prenderanno i tuoi ospiti per la gola!

  1. Menù Alsazia e Toscana

Polenta con cavolo nero e foie gras

Filetto di Maiale (cottura sottovuoto) con salsa allo scalogno e vino passito

Cremoso allo yogurt, aromatizzato al Gewurztraminer e frutti di bosco

  1. Menù Mediterraneo e la contaminazione ebraica in Toscana

Insalatina di polpo candito con patate, olive nere, pomodorini su letto di erbe di campo

Seppie inzimino

Flan ai due cioccolati con salsa alla vaniglia

Di’ la verità, sei curioso di sapere le storie e le modalità di preparazione che si nascondono dietro a questi menù?

Contattaci e lo scoprirai

 

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

Leave A Reply