Itinerari “di carta” a Firenze: a caccia di biblioteche, archivi e librerie insolite

Basta addentrarsi nei vicoli di Firenze per trovare luoghi che si intrecciano con la storia di scrittori famosi, da Dante a Pratolini. Dopo il post che consiglia una passeggiata letteraria, abbiamo pensato di stilare un itinerario a misura di “topi da biblioteca”.
Ecco una mini guida per accompagnare gli appassionati di libri e reperti letterari negli archivi e nelle sale da lettura delle biblioteche più importanti di Firenze e in librerie singolari ed accoglienti.

Firenze e le sue biblioteche storiche

Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze: 137 Km di tesori letterari

È la più grande biblioteca italiana con 6 milioni di volumi per 3 secoli di storia. Attualmente gli scaffali misurano 137 Km lineari! Tra le perle conservate la Divina Commedia con le note del figlio di Dante, i capitoli VX e XVI del Pinocchio di Collodi, i Sonetti del Canzoniere di Petrarca, il Sidereus Nuncius di Galileo e la raccolta di manoscritti di Machiavelli. E ancora il libro più piccolo del mondo, stampato con caratteri mobili delle dimensioni di un’unghia.

La Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze è la più grande biblioteca italiana con 6 milioni di volumi
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

L’accesso è gratuito e libero, previo rilascio della tessera. La biblioteca organizza regolarmente presentazioni e mostre a tema letterario. Il primo sabato di ogni mese alle 11.30 (tranne ad agosto) i visitatori possono partecipare ad una visita guidata gratuita, che consente l’accesso a luoghi solitamente non aperti al pubblico.
(Piazza dei Cavalleggeri, 1. Orari apertura: da lunedì a venerdì 8.15 -19.00. Sabato 8.15 – 13.30)

Silvio Pellico alla Marucelliana. I manoscritti di Dante e Machiavelli alla Riccardiana

Una tappa è d’obbligo anche alla Biblioteca Marucelliana, che conserva i manoscritti di Francesco Redi e Silvio Pellico e i disegni di Giorgio Vasari. (Via Camillo Cavour, 43. Orari: da lunedì a giovedì 8.30 – 18.00. Giovedì 8.30 – 14.00)

La Biblioteca Riccardiana luogo dove lasciarsi avvolgere dall'atmosfera letteraria
Biblioteca Riccardiana

Alla Biblioteca Riccardiana, oltre alla bellezza dell’architettura e dei decori, si può trovare il Codice Vaglienti, che contiene una traduzione in volgare del Corano, risalente al 1210, oltre ai manoscritti di Plinio il Giovane, Machiavelli, Dante e Petrarca. (Via Ginori, 10. Orari: lunedì e giovedì 8.15 – 17.15, martedì, mercoledì e venerdì 8.15 – 13.45)

Luoghi della cultura dove lasciarsi avvolgere dall’atmosfera letteraria

Il Gabinetto Scientifico-Letterario di Firenze compie 200 anni: per festeggiare, due anni di mostre ed eventi

Il Gabinetto Vieusseux, quest’anno compie 200 anni. Ad aprire i festeggiamenti, la mostra Il Vieusseux dei Vieusseux. Libri e lettori tra Otto e Novecento a Palazzo Corsini Suarez. Un percorso attraverso le sale del Gabinetto, supportato da documenti originali – dall’edizione “ventisettana” dei Promessi Sposi alla Recherche di Proust – oggetti antichi e istallazioni multimediali. La mostra è in programma fino al 30 giugno 2020.

Il Gabinetto Vieusseux Scientifico-Letterario al Palazzo Strozzi di Firenze
Palazzo Strozzi, Gabinetto Vieusseux

Al Vieusseux si possono trovare riviste italiane e straniere, consultare e prendere in prestito biografie, libri di narrativa, a tema viaggio e cultura. Vi sono conservati più di 130 fondi, tra i quali quelli di Eugenio Montale, Pier Paolo Pasolini e Vasco Pratolini. Un luogo dove gli appassionati di cultura possono incontrarsi e i topi da biblioteca… prendere la residenza!
(Piazza Strozzi. Orario: lunedì, mercoledì e venerdì 9.00 – 13.30. Martedì e giovedì 9.00 – 18.00)

Circolo letterario di Firenze

Ecco un modo per condividere la passione per la lettura. L’associazione Circolo Letterario di Firenze propone incontri letterari e presentazione di libri nei locali e librerie di Firenze. Nella pagina Facebook, la rubrica “Comodino del lunedì”, fornisce spunti sui romanzi da leggere.

Le librerie di Firenze. Tra rarità, scrittori emergenti e libri per curare l’anima

Per i lettori a caccia di rarità la libreria antiquaria Gozzini è una meta imperdibile. In un ambiente che ricrea l’atmosfera di un salotto di casa si trovano pubblicazioni dal Quattrocento ad oggi, incisioni e stampe originali. (Via Ricasoli 49-103/R). Questa libreria fu frequentata da Einaudi, Croce e Spadolini. Anche la libreria-casa d’aste Gonnelli, è specializzata in libri antichi e manoscritti di pregio. (Piazza Massimo D’Azeglio, 13)

Librerie di Firenze. Tra rarità, libri antichi, manoscritti di pregio

Per chi è alla ricerca di una libreria indipendente, con la possibilità di fermarsi per pranzo, Todo Modo è la soluzione. Un po’ libreria, un po’ bistrot, un po’ teatro: tre luoghi in uno per incontrarsi e parlare di cultura sorseggiando un buon caffè. (Via dei Fossi, 15/R). La libreria Brac propone invece piatti vegetariani e vegani e una ricca selezione di volumi d’arte contemporanea. (Via dei Vagellai 18/R)

Caffè letterario. Un pò libreria, un pò bistrot.

Se stai cercando un libro in lingua inglese, la libreria Paperback Exchange è quello che fa per te: a due passi dal Duomo (Via delle Oche 4/R), offre una vasta scelta di generi e titoli in edizione anglo-americana. Un po’ fuori dal centro (Via di Ripoli 7/R), ma da non perdere, la Piccola Farmacia Letteraria: ogni libro è catalogato in base agli stati d’animo ed è accompagnato da un originale bugiardino che suggerisce posologia e indicazioni terapeutiche.

 

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

 

Leave A Reply