Storie di accoglienza alberghiera: il ruolo del facchino in un hotel a 4 stelle

Il facchino oggi riveste un ruolo centrale in albergo: nel corso degli anni si è trasformato da semplice uomo di fatica tuttofare a figura che svolge mansioni importanti a contatto con la clientela, ma anche mirate al corretto andamento dell’hotel.
Andres e Luigi, facchini di FH55 Grand Hotel Mediterraneo di Firenze e di FH55 Grand Hotel Palatino di Roma, raccontano come si svolge il loro lavoro.

Il facchino d’albergo, un ruolo complesso e variegato

Andres Caceres è in Italia da quando aveva 15 anni. È entrato in FH55 Grand Hotel Mediterraneo nel 2005 e nel tempo libero, quando non è insieme ai nipoti, segue il calcio e gli piace frequentare corsi di formazione turistica.
Il lavoro del facchino è ricco di relazione, oltre a portare i bagagli in camera degli ospiti c’è tanto altro: collaboro con tutti i reparti dell’albergo. Non esiste una vera giornata tipo, proprio per la vastità delle mansioni. Alle 6.30 mi occupo dei gruppi in partenza, poi c’è il supporto alle cameriere ai piani a seconda di come devono preparare le camere”.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo Firenze 4 stelle
Andres – FH55 Grand Hotel Mediterraneo

“Assisto anche i colleghi del ricevimento e supervisiono la hall per accogliere i clienti o accompagnarli al taxi. Ma non finisce qui: controllo le manutenzioni ordinarie, allestisco le sale congressuali e do una mano al bar per i coffee break”.

Luigi Zeschi, facchino di FH55 Grand Hotel Palatino da 19 anni, descrive il suo lavoro come impegnativo e di responsabilità, ma anche di grande soddisfazione.

FH55 Grand Hotel Palatino Roma 4 stelle
Luigi e il Team di FH55 Grand Hotel Palatino

“Sono tante le cose da tenere sott’occhio, ma grazie al gioco di squadra tra reparti riusciamo a soddisfare ogni necessità e a risolvere eventuali problemi. L’obiettivo è fare le cose in modo eccellente: quando il cliente è contento e ti ringrazia, è davvero gratificante e uno stimolo a fare meglio”.

Luigi ha 43 anni, adora viaggiare ed è appassionato di fotografia, montaggi video e informatica.

Il facchino e l’accoglienza degli ospiti

Il contatto diretto con i clienti è uno degli aspetti principali del lavoro del facchino: è suo compito accoglierli e assisterli in tutte loro esigenze.
Far sentire l’ospite come fosse a casa è fondamentale – continua Andres – e per farlo conta tanto anticipare i suoi bisogni. Cerco sempre di ascoltare chi ho davanti e capire dal suo tono di voce o dallo sguardo quali sono le sue aspettative, se è stanco e vuole andare subito in camera o se ha piacere di scambiare due parole in più”.

Luigi sostiene: “Il mio ruolo è centrale nel trasmettere sicurezza all’ospite, che dopo ore di viaggio entra in un posto nuovo che non conosce e può sentirsi spaesato. Andargli incontro con il sorriso è il primo segno di una buona accoglienza”.

L’interazione con i vari reparti dell’albergo

Le mansioni di un facchino riguardano diverse sfere della gestione di un albergo, non c’è reparto con cui non interagisca: dal back office al centro congressi, dal ristorante al bar e ancora con il manutentore, le cameriere ai piani, la governante e i receptionist.
La sfida di questo lavoro consiste anche nell’essere capace di relazionarsi con tante persone, essere paziente e diplomatico.

FH55 Grand Hotel Palatino Roma 4 stelle
Reception – FH55 Grand Hotel Palatino

Andres conclude: “In albergo siamo in tanti, ognuno con un proprio punto di vista, ma il confronto costruttivo ci permette di lavorare bene insieme. Ognuno di noi ci mette il cuore in quello che fa, siamo una squadra molto affiatata”.
“Il fattore umano è importante–sostiene Luigi. Si può fare un bel lavoro solo quando c’è spirito di gruppo. Al Grand Hotel Palatino regna un ambiente familiare e proprio per questo tra colleghi c’è rispetto e collaborazione”.

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

Leave A Reply