Evoluzione dell’hotel industry: FH55 Grand Hotel Mediterraneo e il turismo congressuale

Secondo il rapporto dell’Ufficio Studi di ENIT, nel 2018 l’Italia è al sesto posto della classifica mondiale del turismo congressuale con 400.000 eventi e un trend di crescita del +1,4% rispetto al 2017.
L’indagine dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi-OICE rivela che sono gli alberghi congressuali, con il 79,8%, ad aver ospitato la maggior parte degli eventi svolti in Italia.
Oggi, dati alla mano, è facile capire come il turismo congressuale sia un’opportunità concreta di crescita per una struttura ricettiva. È quello su cui, 15 anni fa, ha puntato FH55 Grand Hotel Mediterraneo che, da albergo nato per accogliere i gruppi turistici, ha cambiato la sua vocazione ed è diventato il centro congressi alberghiero a 4 stelle più grande di Firenze.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo - turismo congressuale - centro congressi firenze

Il vantaggio di un centro congressi alberghiero? Unire in un’unica location i comfort di un albergo (pernottamenti, ristorazione e garage) con la disponibilità di sale meeting modulabili per ogni funzione. La soluzione ideale per chi deve organizzare un evento.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo: da hotel 3 stelle a centro congressi alberghiero 4 stelle

FH55 Grand Hotel Mediterraneo nasce nel 1955 come hotel specializzato nell’accoglienza dei gruppi turistici dei bus operator.
Federico Isola, CEO di FH55, racconta: “Nel 1955 mio nonno, Dino Degl’Innocenti, ha creato una struttura con tutto ciò che un turista poteva desiderare: una hall confortevole, un grande spazio ristorazione, una sala congressi, un benzinaio, un garage per pullman, un concessionario d’auto e due negozi”.

Federico Isola – CEO & Owner, FH55 Hotels

L’anno di svolta: nel 2005 FH55 Grand Hotel Mediterraneo punta sul congressuale

Nel 2005, con l’entrata del General Manager Andrea Bianchi, FH55 Grand Hotel Mediterraneo rivolge la sua attenzione all’industria degli eventi e, grazie al piano di sviluppo portato avanti dalla proprietà, diventa una struttura mice oriented.
“Abbiamo sempre scommesso sull’innovazione – continua Federico Isola. Ogni anno investiamo gran parte degli utili per implementare le strutture. Il south wing del Mediterraneo è stato costruito in un secondo momento, così come il Centro Congressi, il Globo. Attualmente siamo il più grande centro congressi alberghiero di Firenze e il secondo in Toscana per spazi e ospitalità”.

I numeri di FH55 Grand Hotel Mediterraneo a servizio della Meeting Industry

327 camere confortevoli;
3 sale ristorante da 400 posti;
1 american bar;
18 sale meeting modulabili dotate di moderne tecnologie e con luce naturale, in grado di ospitare 300 persone in un’unica sala e fino 600 persone tramite videoconferenza fra i saloni;
60 posti auto nel garage privato;
1 hall per coffee break fino a 350 persone.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo - turismo congressuale - centro congressi firenze
Sala Atlantico e Indiano – Centro Congressi Globo, FH55 Grand Hotel Mediterraneo

Nel 2018 FH55 Grand Hotel Mediterraneo ha ospitato ben 524 eventi per un totale di 10.000 pernottamenti riservati al solo turismo congressuale.

Uno staff che si prende cura del tuo evento

“Dal 2009 abbiamo creato il Congress & Event Department – spiega Andrea Bianchi, General Manager dell’hotel, dove Ilaria e Adele seguono il cliente dall’inizio alla fine. È questo uno dei nostri punti di forza: garantire un referente unico per fornire un servizio personalizzato e un’assistenza continua per tutta la durata dell’evento”.

Andrea Bianchi – General Manager, FH55 Grand Hotel Mediterraneo

“Il nostro staff – continua il direttore – è in grado di soddisfare richieste particolari e organizzare qualsiasi attività, oltre che gestire con pronta risposta situazioni critiche. Anche la flessibilità è un nostro cavallo di battaglia: sia nella ristorazione che nell’allestimento dell’evento non abbiamo nessun tipo di vincolo e possiamo garantire cambi in tempi rapidi”.

FH55 Grand Hotel Mediterraneo - turismo congressuale - centro congressi firenze
Adele e Ilaria, Meeting and Congress Dept – Globo, FH55 Grand Hotel Mediterraneo

La parola ai clienti di FH55 Grand Hotel Mediterraneo

“FH55 Grand Hotel Mediterraneo è molto più di una location per eventi. Oltre al comfort degli ambienti e alla qualità del servizio, mi porto a casa la professionalità e la calorosa accoglienza di tutto lo staff: persone che dimostrano di credere veramente in quello che fanno”. – Prof. Massimo Gola, Presidente del Congresso SIDAPA.
“FH55 Grand Hotel Mediterraneo ha ben tre ristoranti interni e grazie allo chef Ragoni possiamo concordare un menù ad hoc”. Non consiglierei la struttura ad altre aziende, perché la amiamo così tanto che vorremmo tenercela tutta per i nostri eventi!”. – Massimiliano Castellani, delegato della sezione AIS Firenze.
“Uno dei principali motivi per i quali ogni anno ritorniamo a FH55 Grand Hotel Mediterraneo, è la sintonia con lo staff: venire qui per me significa tranquillità e certezza che tutto filerà liscio, anche in caso di imprevisti”. – Stefania Loli, segreteria della divisione OTC di Menarini.

Evento SIDAPA – Centro Congressi Globo, FH55 Grand Hotel Mediterraneo

Le iniziative per il futuro:un’evoluzione che continua tutt’ora

“La proprietà ha come obiettivo quello di continuare a investire per mantenere il centro congressi sempre aggiornato – spiega Andrea Bianchi. In ponte c’è la realizzazione di nuovi interventi strutturali per creare altri due spazi da adibire al turismo congressuale. Tra i prossimi passi, anche l’acquisto di un proiettore con ottica a 360 gradi per proiezioni circolari”.
FH55 Grand Hotel Mediterraneo è a Firenze, al di fuori della ZTL ma a soli 15 minuti a piedi da Ponte Vecchio. La struttura è raggiungibile sia dalla stazione SMN, che dista 5 km, sia tramite mezzi privati, grazie all’ingresso autostradale di Firenze Sud collocato a 6 km.

Vuoi organizzare un evento e stai cercando la location giusta?
Scopri il nostro centro congressi alberghiero

 

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

 

Leave A Reply