Il progetto di accoglienza turistica di ActionAid in Myanmar: i progressi del 2019 e le iniziative del prossimo triennio

Sono ormai passati tre anni da quando il gruppo FH55 Hotels ha deciso di sostenere il progetto di accoglienza turistica a gestione locale di ActonAid in Myanmar.

Tanti i risultati raggiunti, che hanno garantito un’indipendenza economica ai 1200 abitanti dei villaggi della diga di Yin Taing Taung.

I primi 3 anni del progetto di accoglienza turistica: cosa abbiamo realizzato

È stato creato un lodge ecosostenibile gestito totalmente dagli abitanti locali con 20 stanze, 11 bagni, una sala da pranzo e un centro congressi. Non solo, è stato costruito un sistema di irrigazione completo e organizzate attività di formazione professionale per gli abitanti locali.

Guest house realizzata nel progetto di accoglienza turistica
Guest House

Dopo la visita alla guest house dei soci Federico Isola e Silvia Bianchi, avvenuta a marzo 2019, sono stati raggiunti altri importanti progressi.

Manutenzione e abbellimento della struttura ricettiva

I tetti sono stati ristrutturati. Sono state installate le luci di sicurezza nei corridoi, nelle passerelle e nella sala da pranzo. Anche l’estetica degli ambienti è adesso curata nel più piccolo dettaglio, questo grazie anche agli spunti suggeriti dai soci di FH55 durante la visita.

Nel progetto di accoglienza turistica si curano i dettagli degli ambienti e si facilitano i trasporti

Ogni stanza è decorata con fiori freschi, colorate tende di cotone e illuminata da luci dalle tonalità calde e avvolgenti. È stata inoltre acquistata una jeep di seconda mano per facilitare il trasporto dei visitatori al lodge.

Formazione professionale e corsi d’artigianato

Tra giugno e settembre 2019, in ogni villaggio sono stati organizzati corsi d’artigianato della durata di due mesi. L’obiettivo è creare delle imprese sociali capaci di realizzare prodotti unici e ben distinguibili nello stile.
Nei villaggi di Inn Yaung e Su Le Pan la formazione professionale si è concentrata su tessitura, tintura e cucito. Per la tintura sono utilizzati solo coloranti naturali come la buccia del frutto del drago o la corteccia dell’albero di acacia.

formazione professionale e corsi di artigianato nel progetto di accoglienza

Nel villaggio di Kan Gyi Taw 1 la popolazione ha imparato a confezionare cesti in bambù. Gli abitanti del villaggio di Kan Gyi Taw 2 hanno seguito invece un corso per la lavorazione e lucidatura del legno pietrificato per creare orecchini, bracciali e anelli.

Un negozio di souvenir e una stanza per la meditazione

Per supportare ulteriormente l’imprenditoria sociale, all’interno della struttura ricettiva, è stato costruito un negozio di souvenir, dove viene venduta parte della produzione artigianale locale.

negozio di souvenir costruito col progetto di accoglienza turistica
Negozio di souvenir

Costruito con bambù e legno di palma toddy, questo showroom a due piani, ospita anche una stanza dedicata alla meditazione e allo yoga e costituisce una vera e propria vetrina per promuovere lo sviluppo dei villaggi ai visitatori.

La visita del Ministro dell’Educazione del Myanmar

Anche il Myanmar riconosce l’importanza del progetto di ActionAid nella diga di Yin Taing Taung e utilizza gli spazi ed il centro congressi della guest house, per organizzare meeting di carattere nazionale. Ad ottobre, il Ministro dell’Educazione Myo Thein Gyi e Aung Moe Nyo, Primo Ministro di Magway, hanno visitato la struttura ricettiva.

il Myanmar riconosce l'importanza del progetto di accoglienza turistica
Visita del Ministro dell’Educazione del Myanmar

In seguito a questa visita, è stato deciso che l’Università di Pakokku organizzerà corsi di inglese per gli abitanti delle 4 comunità. La struttura ha anche ospitato la formazione di 150 ragazzi scout e gli studenti della Brainworks International School di Yangon.

Inoltre, dall’inizio del 2019 ad oggi, 785 viaggiatori stranieri hanno pernottato nella guest house.

FH55 Hotels e ActionAid: una partnership vincente che si rinnova per altri 3 anni

La proprietà del gruppo FH55 Hotels ha deciso di rinnovare il supporto ad ActionAid per altri tre anni. L’obiettivo è quello di continuare a insegnare agli abitanti dei villaggi come sviluppare una fonte di autosostentamento alternativa all’agricoltura, a partire dall’accoglienza turistica, cuore dell’attività dei 4 alberghi del gruppo.

Cosa c’è in ponte per il triennio 2020- 2022

Ecco qualche anticipazione sulle iniziative dei prossimi tre anni:
• Costruzione di una nuova guest house in ognuno dei 4 villaggi;
• Miglioramento della struttura già esistente a livello di comfort ed estetica;
• Corsi di formazione rivolti alle donne in materia di accoglienza e ricettività turistica;
• Ristrutturazione della strada di collegamento tra i villaggi e piantumazione di alberi;
• Acquisto e ammodernamento di un vecchio autobus per il trasporto dei turisti tra Bagan e i villaggi del progetto.

Rinnovo del progetto di accoglienza turistica di ActionAid

Per realizzare le iniziative che abbiamo descritto, e aiutare i 1200 abitanti dei villaggi della diga di Yin Taing Taung, ci serve anche il tuo aiuto.

Sostieni questo Progetto di Community Based Tourism in Myanmar con la tua donazione!

IBAN IT26C0558401600000000051485 CAUSALE HVPR17 – FH HOTELS

Contribuirai a cambiare la vita a tante famiglie in Myanmar!

Francesca Pallecchi
Redattrice

Tra un post e l’altro mi diletto con qualche concertino, un buon libro e un pizzico di meditazione. Ma niente mi rende più felice di viaggiare per il mondo zaino in spalla. Il mio motto è: l’importante è partire!

 

Leave A Reply